Bando città medie, Turco: "Premiamo investimenti realizzabili in tempi certi".

3 novembre 2020

Roma, 3 novembre 2020

"Con il bando “Italia City Branding” finanziamo la spesa pubblica per investimenti degli Enti locali, sensibilmente diminuita nell’ultimo decennio. Stiamo modificando la metodologia con la quale realizzare un'opera pubblica, affinché non ci siano più ingenti risorse impegnate e ferme per anni, spesso su una sola infrastruttura, con il rischio di risultare poi insufficienti a completare l’opera per il troppo tempo trascorso. Attraverso il bando in esame, tenuto conto degli indirizzi strategici della programmazione economica del Governo, finanziamo contemporaneamente la fase progettuale di più opere, attraverso una gara competitiva orientata a premiare gli investimenti pubblici realizzabili in tempi rapidi e certi, favorendo progetti prontamente cantierabili, che potranno poi essere totalmente finanziati da successive fonti di finanziamento, come il Recovery Fund”. Così il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, con delega alla programmazione Economica e agli Investimenti, Sen. Mario Turco, che ha presentato oggi, in videoconferenza, insieme ad ANCI, la pubblicazione del Bando dedicato alle Città Medie e curato dalla Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio, InvestItalia.

“I Comuni italiani sono tra i principali investitori pubblici, con una capacità di spesa superiore ad altre Amministrazioni statali. Nel 2019, il 25% delle opere pubbliche è stato realizzato dai Comuni - spiega il Sottosegretario - Negli ultimi dieci anni però si è verificata una caduta della spesa pubblica per investimenti in Italia, in particolare a livello locale. Al fine di contrastare questa tendenza e favorire la fase progettazione, il bando ha come soggetti beneficiari le città capoluogo di provincia (escluse le 14 città metropolitane); una platea di Enti che rappresenta il 64% della popolazione italiana. In particolare, il bando intende selezionare 20 città (su un totale di 97 città capoluogo) distribuite sul territorio, e finanziare la progettazione definitiva ed esecutiva di investimenti pubblici realizzabili in tempi celeri. E’ previsto anche un meccanismo premiale per progetti cantierabili con un impatto economico, ambientale e sociale positivo”.

“Il bando ha una serie di obiettivi – aggiunge l’esponente di Governo - come aumentare l’attrattività dei territori, favorire investimenti privati, valorizzare gli aspetti maggiormente identitari del tessuto produttivo, culturale e sociale, rafforzare la capacità delle amministrazioni di operare nei settore strategici del Paese. I settori favoriti saranno digitalizzazione, efficienza energetica, mobilità urbana sostenibile, infrastrutture sociali e scolastiche, valorizzazione e messa in sicurezza del patrimonio pubblico immobiliare, recupero e riqualificazione di aree pubbliche dismesse, sviluppo di poli turistici, internazionalizzazione dell'offerta culturale e sportiva. Durante la fase di elaborazione della progettazione degli interventi, i Comuni selezionati saranno supportati da Investitalia”.

Torna all'inizio del contenuto